Concluso il progetto “rapporto uomo-donna nel corso della storia”

Pubblicato il 13 giugno 2022 • Comunicati Stampa

UFFICIO STAMPA Comunicato n.322 Concluso il progetto “rapporto uomo-donna nel corso della storia” Concluso il percorso didattico letterario sul rapporto 'uomo donna' nel corso della storia ed il concetto di 'donna' nei proverbi siciliani proposto dall’assessore alla pubblica istruzione e sviluppo di comunità Giovanni Iacono e che ha coinvolto gli studenti delle scuole primarie. Nel corso della cerimonia conclusiva, presenti il sindaco Peppe Cassì e i dirigenti scolastici Maria Grazia Carfì, Mariella Cocuzza, Teresa Giunta, Leonardo Licata, Lucia Palummeri e Carmela Sgarioto, sono stati conferiti attestati e borse di studio alle ragazze e ai ragazzi delle scuole che hanno aderito. Il percorso si è basato sulla conversazione con i giovani studenti ispirata a due testi del prof. Gino Carbonaro, che ha avuto un ruolo preponderante nell’iniziativa, dal titolo 'Donna una storia senza eco' e 'La donna nei proverbi siciliani' che hanno fornito spunti per sviluppare concetti tanto apprezzati dagli studenti. I ragazzi e le ragazze hanno 'scoperto' le tante donne scienziate, musiciste, scrittrici che per pubblicare i loro testi dovevano usare uno pseudonimo maschile o che sono state perseguitate o addirittura uccise per la sola ragione di essere 'donne'. “Oggi, almeno, nei paesi democratici - ha dichiarato l’assessore alla pubblica istruzione e sviluppo di comunità Giovanni Iacono – le donne hanno pari opportunità e in Europa le maggiori Istituzioni sono presiedute da donne, ma a tutto questo fa ancora da contraltare il numero di femminicidi alla cui base e al netto di altri motivi personali c'è un fattore culturale, una sorta di volontà di possesso da parte dell'uomo che non accetta che la donna, possa autodeterminare la propria vita. Siamo molto soddisfatti per il percorso nelle scuole e per il grado di coinvolgimento dei ragazzi e delle ragazze, per la loro maturità, impegno ed attività svolta. Un ringraziamento sentito e profondo al prezioso lavoro delle insegnanti e dei dirigenti scolastici”. Grazie al contributo economico della ditta 'Si Ristora srl', che gestisce la refezione scolastica, è stata realizzata una pubblicazione con i lavori svolti dagli studenti contenente poesie, elaborati e prodotti multimediali.